Proiettili sonici per curare cancro e calcoli

Alessandro Spadoni e Chiara Daraio, ricercatori presso il California Institute of Technology (CIT) di Pasadena hanno progettato delle nuove lenti acustiche per applicazioni mediche. L’elevata pressione prodotta dagli impulsi acustici compatti, detti anche proiettili sonori, fa si che la temperatura nel punto focale si alzi, permettendo di bruciare un tessuto senza causare danno ai tessuti circostanti. Inoltre, se modulati differentemente, gli impulsi possono essere usati per produrre immagini di qualità quasi fotografica dell’interno del corpo, ma senza utilizzare i problemi dell’utilizzo dei raggi-X.

Sound bullets could treat cancers and replace ultrasound

Combined DP/FE model. (A) Arrays of spheres interact with a baffle (orange lines) which in turn interacts with the adjacent fluid. (B) The interaction of granular media and baffle. Image: Spadoni et al. 10.1073/pnas.1001514107

Il sistema è ancora in via di sviluppo e ci vorranno alcuni anni prima che possa essere usato per applicazioni mediche o di altro genere.

Per maggiori informazioni: Alessandro Spadoni and Chiara Daraiob, Generation and control of sound bullets with a nonlinear acoustic lens, Published online before print April 5, 2010, doi:10.1073/pnas.100151410

Sound bullets could treat cancers and replace ultrasound (w/ Video)

via Al Fin – The Next Level

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...