Esempio di intervento statale nel mercato che peggiora la situazione

Un farmaco introdotto sul mercato dalla Squibb negli anni ’50, disponibile fino al 1999, quando la Squibb, che non ci guadagna abbastanza smette di produrlo e lo ritira dal mercato.
Dopo il 1999 si scopre che è utile per evitare i parti pre-termine e viene usato dai medici, anche se non c’è una registrazione ufficiale per quell’uso da parte di una azienda farmaceutica. I medici lo prescrivono lo stesso (off label) e, dato che non è approvato dalla FDA i pazienti devono procurarselo da delle farmacie che preparano il farmaco artigianalmente (si, le farmacie dovrebbero fare anche e sopratutto questo, non distribuire scatolette) e pagarselo la folle somma di 10$ a iniezione.

Una azienda decide di registrare il farmaco per quell’uso, ottiene la registrazione senza problemi (tanto le ricerche necessarie le hanno già fatte altri decenni fa) dalla FDA e con questa un monopolio di 20 anni. E la prima cosa che fa è aumentare il prezzo del farmaco da 10$ alla fiala a 1500$. Dopo di che, per calmare le acque, promette di ridurre il prezzo praticato per le pazienti che hanno un reddito familiare basso. Resta il fatto che chi ha un reddito familiare di 100.000$ (lordi) dovrebbe pagare fino a 30.000$ (netti) per il trattamento, contro i 300 di prima.

Immagino che adesso, chi avrà problemi con la gravidanza dovrà rivolgersi a qualche contrabbandiere che importi illegalmente le fiale dal Messico, insieme al resto delle droghe.
La War on Drugs (il Proibizionismo sulle droghe/farmaci) raggiunge un nuovo livello.

Price of Preventing Premature Births Skyrockets With New Drug – ABC News

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...