Soldati sempre giovani

L’ U.S. Army è, senza dubbio, la forza armata di terra che spende di più per selezionare ed addestrare i suoi uomini al combattimento e all’utilizzo di tecniche e technologie. Sfortunatamente i migliori non rimangono giovani per sempre e le loro capacità psico-fisiche si riducono con il tempo. Quindi, personale con grande esperienza sul campo e capacità deve, ogni anno, lasciare le forze armate e andare in pensione oppure trovare un lavoro civile perché non ha più le capacità richieste per operare sul campo.

Per ovviare a questo, i ricercatori dell’ U.S. Army hanno deciso di promuovere una ricerca scientifica / tecnologica nel tentativo di risolvere (o almeno limitare) il problema e mantenere i soldati al livello di prestanza fisica e mentale di quando hanno iniziato l’addestramento.  Per questo sono state richieste proposte di ricerca con l’obiettivo di ottimizzare il funzionamento dei mitocondri umani. Lo stesso genere di ricerca che GlaxoSmithKline ha intrapreso investendo 720 milioni di $ nello studio del Resveratrolo e di molecole simili.

La ricerca, ovviamente, ha interesse anche per i non combattenti. Dopo tutto, come nota il documento del US Army, anche “un gran numero di civili sono vecchi”.

Army Looks to Keep Troops Forever Young | Danger Room

Next Big Future: US Army has Anti-Aging Projects

Army FY09.2 SBIR Solicitation Topics

Army Seeks Fountain of Youth in Body’s Powerhouses | Danger Room

Reblog this post [with Zemanta]

Lockheed & Martin presenta: l’Incredible HULC

Non è un film, il nome è proprio HULC e non HULK, ma dovrebbe chiamarsi Iron Man v.0.1.

Si indossa in un minuto e si ripone in 30 secondi. Funziona con 2 kg di batterie al litio e permette di muoversi a 4-5 Km/h per un’ora, con punte di 15 km/h (ma c’è un modello con un generatore elettrico silenzioso che può far andare l’esoscheletro per 8 ore consecutive con un pieno. E se manca l’energia può comunque sostenere il proprio peso e il carico che trasporta. Permettere alla persona di muoversi trasportando carichi pesanti a piedi (fino a 90 kg) senza problemi; permette di strisciare per terra ed inginocchiarsi senza difficolta. Non aumenta la forza o la resistenza degli arti superiori, ma ha un gancio che permette il trasporto di oggetti pesanti.

Si tratta di un prodotto che potrebbe essere utile sia per i militari e le forze dell’ordine che per disabili e anziani.

Disponibile adesso, dal vostro fornitore militare di fiducia.

Next Big Future: Incredible HULC: Lockheed Exoskeleton Gives Superhuman Strength and Endurance to Soldiers Now

Crosspost su Extropolitica.

Reblog this post [with Zemanta]

IBM brevetta il ”bullet time” di MATRIX.

Se non sapete che cos’è il “bullet time” forse non avete visto The Matrix; se avete visto il film, allora ricorderete come Neo e gli Agenti riuscivano a scansare le pallottole che venivano sparate contro di loro.

Le truppe USA hanno sistemi montati sugli automezzi che permettono loro di triangolare il punto di provenienza di un proiettile e la sua traiettoria, utilizzando microfoni collegati ad un sistema computerizzato dedicato. Il punto di provenienza del proiettile viene determinato dal sistema prima ancora che il proiettile colpisca il suo bersaglio. In battaglia a questo sistema può venire collegato a sistemi d’arma che sparano automaticamente contro il punto da cui proviene il proiettile.

IBM ha sviluppato un brevetto [1] per fare un basso avanti: se un soldato è collegato al sistema di rilevamento attraverso uno speciale esoscheletro o un sistema di stimolazione muscolare, il sistema può conoscere la posizione di ogni soldato, calcolare chi si trova sulla traiettoria del proiettile e automaticamente stimolare una reazione motoria della muscolatura o dell’esoscheletro per farlo spostare/scansare fuori dalla traiettoria.

Nel frattempo, il DARPA, ha finanziato lo sviluppo di un proiettile calibro .50 guidato che può essere sparato da un fucile da cecchino. Il proiettile riceverebbe le informazioni per modificare la traiettoria e colpire comunque il bersaglio.

 IBM files Matrix style bullet dodging patent | The Firearm Blog

Voglia di migliorarsi

Dal blog di Brian Wang leggiamo un po’ di numeri interessanti riguardo la voglia degli esseri umani di migliorarsi, sia esteticamente che fisicamente che intellettualmente.

Concordo von l’idea espressa da Wang che le scelte che gli individui fanno singolarmente in una società, quando sommate insieme, possono essere una forza molto potente anche se poco visibile e spesso trascurata.

I miglioramenti desiderati e cercati non hanno a che fare con i desideri intellettuali, ma con necessità materiali: maggiore efficicienza ed efficacia nel lavoro e nella competizione intellettuale e fisica. Le leggi della prasseologia valgono anche in questo caso: gli individui fanno prima le scelte che ritengono diano il maggior vantaggio materiale.

Già adesso è previsto l’arrivo sul mercato nel futuro di mezzi e metodi di potenzialmento molto superiori e più sicuri degli attuali (inibitori della miosttina al posto degli steroidi anabolizzanti, per esempio).

Il compito dei transumanisti dovrebbe principalmente essere quello di individuare e rimuovere gli ostacoli di ordine sociale che impediscono allo sviluppo di progredire il più rapidamente possibile; o almeno di trovare modi e metodi di aggirare questi ostacoli. Saranno poi le scelte individuali degli individui che daranno forma al futuro, come sempre è stato.