Germania, sondaggio choc: un musulmano su tre è fondamentalista

Il Tempo riporta un sondaggio commissionato dal Ministero degli Interni tedesco e pubblicato dal “Frankfurter Rundschau”.

La mia impressione è che il mussulmano su 7 che non riconosce il valore della democrazia e dello stato di diritto dovrebbe semplicemente spedito dove non esiste democrazia e stato di diritto (in particolare quelli di terza generazione). Quanto tempo passerà prima che questa “minuscola minoranza” di islamici che “non capiscono l’Islam” cominci a mettere in pratica quello che pensa?

In quel caso cosa facciamo?

Sarà bene decidere da che parte schierarsi prima che questo avvenga, perché dopo ci sarà ben poco tempo da perdere in chiacchiere.

LiberaliPerIsraele.ilcannocchiale.it  – Germania, sondaggio choc: un musulmano su tre è fondamentalista

Northern Light: 180.000 Muslims in Germany ready to commit violence in the name of Islam

Tags:

Problemi e Soluzioni

Una donna di 32 anni, figlia di un Imam britannico si converte al cristianesimo e vive da anni nascosta a causa delle minacce di morte della famiglia. Tanto che ha dovuto cambiare casa decine di volte ed è protetta dalla polizia da quasi un decennio.

British Imam’s Daughter Converts to Christianity, Receives Death Threats

Sentenza di morte contro una musulmana convertita al cristianesimo

Una ragazzina di 14 anni, figlia di un islamico di origini marocchine e di una cittadina olandese, stufa di essere pestata dal padre perché non si comportava da brava mussulmana e marocchina, ha deciso di far provare al padre quello che il padre faceva provare a lei. Ha preso due coltelli dalla cucina e lo ha accoltellato mentre pregava Allah, subito dopo aver finito di pestarla perché sospettava che avesse comunicato con un amico. Fortunatamente Sfortunatamente ha esagerato e ha mandato il padre dalle 72 vergini e dai 18 giovinetti. La madre, ovviamente, non è riuscita ad impedirglielo (come non riusciva ad impedire al marito di pestare la figlia immagino), ne c’è riuscito il fratello accorso subito dopo (idem come sopra).

Islam in Europe: Liege: Daughter kills father

Immagino che se la ragazza olandese in futuro si vorrà convertire al cristianesimo avrà molti meno problemi della ragazza britannica da parte della famiglia.

Qual’è la differenza tra "moderati" e "fanatici"?

Qual’è la differenza tra l’Islam moderato e quello fanatico?
Una domanda che dovrebbe porsi chi crede che ci sia una differenza, dopo aver letto le notizie che vengono dall’Egitto.
Condanna a morte per gli apostati dall’islam decretata dall’università Al Azhar
Mohamed Hegazi, simbolo della libertà religiosa in Medio Oriente

Che differenza c’è tra il permettere agli Imam moderati di predicare che è giusto uccidere l’apostata e chi fa proselitismo tra i mussulmani e permettere agli Imam estremisti di predicare che è giusto uccidere gli apostati e chi fa proselitismo tra i mussulmani?
L’unica differenza, a quanto pare, è che i primi non credono che sia un obbligo religioso dei singoli mussulmani quello di eseguire la sentenza (ma probabilmente è “solo” un titolo di benemerenza).

Dove stanno i politici che si riempiano la bocca con i diritti umani, certa Chiesa, le tante istituzioni?
Di alcuni sappiamo che sono ben felici di intrattenere rapporti con l’Università di Al Azar (lo IUAV di Venezia, per esempio). Di altri sappiamo che sono ben felici di non vedere e non fare nulla.

Quando sarà il momento, per queste istituzioni e per questi individui, di schierarsi senza se e senza ma dalla parte dei perseguitati contro i persecutori?

Vaccinazione contro la depressione e altre notizie

La notizia è interessante è mostra la complessa relazione tra la nostra capacità cognitiva ed emotiva e l’interazione con l’ambiente circostante.
Che sia il caso di vaccinarsi con il Mycobacterium vaccae?

Anche gli altri post di Randall Parker (Futurepundit) sono particolarmente interessanti e ci riportano ad alcuni temi esposti in alcuni miei post precedenti:

MIT Computer Model Equals Brain At Rapid Categorization
Lo sviluppo di una qualche forma di AI (Intelligenza Artificiale) si fa sempre più vicino.
In questo caso al MIT sono riusciti a eguagliare le prestazioni del cervello umano nel riconoscimento delle forme; a quanto pare anche negli errori.
Il che ci fa presagire lo sviluppo di tecnologie che permettano di sostituire il lavoro umano in molti campi.
L’elevato costo della manodopera in Europa implica che queste tecnologie saranno utilizzate al più presto, una volta sviluppate commercialmente. L’Italia fu una delle prime a sviluppare la robotica nella produzione industriale proprioo per l’elevato costo della manodopera operaia. Questi sviluppi, semplicemente, spostano l’utilizzo della robotica anche fuori dalla fabbrica.

Denmark Fertility Boosted By Reproductive Technologies
La Danimarca ha una fertilità tra le più elevate dell’Europa, anche grazie all’ampio uso della fecondazione artificiale in vitro e di altre tecniche. Il 4.2% nel 2002, probabilmente di più oggi. Il che significalo 0,1 di differenza tra 1,9 e 1,8. Quando il numero di figli per mantenere la popolazione costante è di 2,1, la differenza è fondamentale per mitigare lo squilibrio demografico.
Quelli che si lamentano della denatalità europea sostenendo posizioni clericali dogmatiche si troveranno di fronte alla scelta di incentivare le tecniche riproduttive artificiali (e l’aborto e la distruzione degli embrioni sovranumerari) o accettare una minore fertilità di quella possibile.

Genetic Influence For Religiosity And Altruism
La religiosità e l’altruismo sono correlati (ok lo sapevamo già senza particolari studi scientifici), ma che fossero correlati geneticamente e che ci siano sempre più ricerche che lo sostengono è una novità interessante. Nasce prima l’altruismo o la religiosità? I recenti studi sulle scimmie mostrano che l’altruismo è già presente in varie forme, e quindi un comportamento altruista è preesistente allo sviluppo delle religioni. Quindi le religioni sono un modo che gli umani hanno sviluppato “recentemente” per codificare una serie di comportamenti altruistici e socialmente benefici. Ovviamente, gli elementi egoistici si sono adattati, per quanto possibile, per sfruttare a loro vantaggio, pervertendo quando possibile, la religione. E le religioni si sono adattate, mano a mano, per limitare questa possibilità di perversione delle loro regole.
Chi selezioni i propri figli per essere più religiosi o altruisti, dovrà selezionare anche una intelligenza superiore e altre caratteristiche che rendano più difficile che religiosità e altruismo vengano sfruttate a loro svantaggio o espresse in modo negativo per la società.